Libreria «l'Antro di Ulisse»

... a Ferrara dal 1979!

Articoli di Filosofia e Storia della Filosofia di ogni tempo e Paese

Vita e pensiero di José Ortega y Gasset

Filosofo, insegnante di metafisica, saggista dalla scrittura chiara ed elegante, José Ortega y Gasset nasce il 9 maggio 1883 a Madrid, in un ambiente ricco di stimoli intellettuali. Per dare un'idea dello straordinario clima intellettuale che si respirava in casa Gasset, basti dire che il padre era un giornalista, il nonno materno fondatore e proprietario del più importante giornale liberale dell'epoca (El Imparcial), e quello paterno fondatore di numerose riviste, oltre che opinionista su diversi giornali spagnoli. Infine, lo zio materno fu nientemeno che ministro e deputato della repubblica spagnola.

Dopo solidi studi classici, si laurea, a soli diciannove anni in Lettere e Filosofia a Madrid e, nello stesso anno, pubblica il suo primo articolo. Di eccezionale bravura ed intelligenza, dopo aver vinto una borsa di studio, si trasferisce all'Università di Lipsia e poi in quella di Berlino.

Etica Epicurea

La riflessione morale elaborata da Epicuro costituisce, assieme a quella scaturita dalla scuola filosofica stoica e dai meno organizzati movimenti scettici e cinici, una delle gemme preziose del pensiero ellenistico. Il progetto politico di Alessandro Magno ( 356 – 323 a.C ) aveva portato sconvolgimenti così grandi nella società greca, da provocare la fine di quel che viene denominato dagli storici periodo classico e dar inizio a quello ellenistico. Tale periodo storico interessò il mondo greco nell' arco temporale che va all' incirca dal 323 al 31 a.C. e si caratterizzò per l'interazione e la fusione tra la cultura greca e quelle euroasiatiche, mediterranee e orientali. Grandi cambiamenti riguardarono le polis, i veri centri filosofici del periodo classico, che decaddero sempre di più perdendo autonomia e peso politico.

La Filosofia dell'Esistenza nel pensiero di Søren Kierkegaard

La filosofia di Kierkegaard prende le mosse da una critica rivolta alla sistema hegeliano. Nel complesso ed organico pensiero di Hegel, la singolarità viene ad assumere una posizione irrilevante rispetto alla totalità entro cui si inserisce. Il singolo assume valore solo se lo si considera entro la cornice generale in cui è posto, ma non viene rivestito di una sua autonomia, di una sua particolarità degna di essere analizzata e di divenire il centro di un discorso filosofico. L'individuo diviene significativo in quanto parte della specie umana, il cittadino ha valore unicamente come membro dello Stato di cui fa parte. Hegel in sostanza credeva che tutta la realtà fosse intessuta da una struttura unitaria.

Ultime Discussioni

Discussioni più lette

Libreria
«l'Antro di Ulisse»

Indirizzo
via Giuseppe Fabbri, 195-201

44123 Ferrara (Italy)

Telefono                  Fax
0532 763227           178 272 4359

eMail
info@antrodiulisse.eu
(
altri contatti: U - O - Am - Ar)