James S. Ackerman, Architettura e disegno. La rappresentazione da Vitruvio a Gehry, Ed. Electa, 2003

28,00 [26,92 + I.V.A.]

Raccolta di scritti del famoso James S. Ackerman sui modi e sulle tecniche della rappresentazione architettonica da Vitruvio ai giorni nostri…

Availability: Disponibile Categoria:
Visualizza carrello

Descrizione

Edizione Electa, Milano, 2003 Illustrazioni Fotografie e disegni in B/N
Coordinamento editoriale Giovanna Crespi Traduzione Lara Bianciardi, Nicoletta Marconi e Margherita Zizi
N. Volumi 1 N. Pagine 273
Dimensioni 17 x 24 x 1,9 cm. Peso 0,89 kg.
Descrizione

T

itolo completo: «Architettura e disegno. La rappresentazione da Vitruvio a Gehry». Una nuova raccolta di scritti del più famoso e eminente tra gli storici dell’architettura: James S. Ackerman sui modi e sulle tecniche della rappresentazione architettonica da Vitruvio ai giorni nostri.

Il volume, ospitato nella collana Architetti e architetture, pubblica una serie di contributi, redatti in questi ultimi dieci anni dall’autorevole studioso americano: la raccolta di saggi è volta a delineare la storia della rappresentazione in architettura attraverso le nozioni di invenzione e modello, imitazione e convenzione.

A partire dalle figure di Vitruvio e Leonardo da Vinci, passando da Daniele Barbaro e Palladio, fino a Thomas Jefferson, Ackerman ripercorre le origini del disegno architettonico. Un capitolo è dedicato alla nascita delle fotografia in architettura.

Il volume si conclude con un’ampia riflessione su convenzione e retorica del disegno, mediante un’analisi dei modi della rappresentazione.

 

Indice:

  1. Prefazione
  2. Sulle origini della storia e della critica d’arte
  3. Origini del disegno architettonico nel Medioevo e nel Rinascimento
  4. Villard de Honnecourt nella cattedrale di Reims
  5. Le convenzioni del disegno nel tardo Gotico e nel primo Rinascimento
  6. I progetti di chiese di Leonardo da Vinci
  7. Sulle origini della fotografia architettonica
  8. Imitazione
  9. Arte e scienza nei disegni di Leonardo da Vinci
  10. L’estetica dell’architettura nel Rinascimento
  11. L’influenza dell’antico sulle ville italiane del Rinascimento
  12. Daniele Barbaro e Vitruvio
  13. Palladio: in che senso classico?
  14. Thomas Jefferson e l’ltalia
  15. Convenzioni e retorica nel disegno architettonico
  16. Indice dei nomi
Note bibliografiche

Prima Edizione Electa del 2003, a copertina morbida semi-lucida illustrata con alette; rilegata a filo; stampata su carta semi-lucida di buona qualità con buone marginature al testo; corredata da numerose fotografie e disegni in B/N.

Stato di conservazione

Come Nuovo [il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e resistente; copertine morbide in ottime condizioni, con pochi segni di vissuto ai bordi e leggere sporcature di polvere al piatto anteriore; coste abbastanza luminose]

Informazioni aggiuntive

Peso 0,89 kg
Dimensioni 17 × 24 × 1,9 cm
Autore/i

James S. Ackerman [1919-2016]

Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Illustrazioni

Genere

Colore principale

Lingua

Condition n/a
Notes Il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e resistente; copertine morbide in ottime condizioni, con pochi segni di vissuto ai bordi e leggere sporcature di polvere al piatto anteriore; coste abbastanza luminose.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “James S. Ackerman, Architettura e disegno. La rappresentazione da Vitruvio a Gehry, Ed. Electa, 2003”