Giulio Trevisani (a cura di), Teatro napoletano [dalle origini a Eduardo De Filippo], Ed. Guanda, 1957

34,30 [32,98 + I.V.A.]

L’«Antologia del teatro napoletano», curata da Giulio Trevisani e corredata di ampio glossario, passa in rassegna il teatro napoletano dal Cinquecento ai tempi attuali…

Visualizza carrello

Descrizione

Edizione e Anno Guanda, Parma, 1957 Collana
Curatela
Fenice del Teatro, #4
Giulio Trevisani
N. Volumi 2 N. Pagine LXXVIII + 340 + 406
Dimensioni 15,3 x 23,2 x 5,6 cm. Peso (senza imballo) 1,47 kg.
Descrizione

L’

«Antologia del teatro napoletano dalle origini», presentata da un saggio storico di Giulio Trevisani, che ha curato l’opera, e corredata di ampio glossario, passa in rassegna, con la riproduzione di intere commedie o delle pagine più significative di altre, il teatro napoletano dal Cinquecento. Movendo dalle farse di Pietro Antonio Caracciolo e dalle «cavaiole» del Braca, arriva ai principi del Settecento per offrire una commedia inedita di Pietro Trinchera, «La monaca fauza»; segue – oltre le scene più belle del Cerlone (quelle appunto con personaggi napoletani) – la famosa «Annella, tavernara di Portacapuana» del Davino, che segnò, nella storia del teatro napoletano, la svolta del secolo.

Dall’incontro, nel secolo successivo, con la «Palumella» di Antonio Petito e con i testi pulcinelleschi del «San Carlino», l’Antologia passa al teatro di polemica fra Scarpetta e i sostenitori (Bovio, Murolo, Chiurazzi, Costagliola, ecc.) di un’arte napoletana che ha il maggiore esponente in Salvatore di Giacomo ed il punto di arrivo nel potente teatro moderno di Raffaele Viviani e di Eduardo De Filippo, largamente presenti nella raccolta.

 

Indice:

  • VOLUME I
    • Note introduttive
      1. Le farse alla Corte Aragonese, V
      2. Le farse cavaiole, XII
      3. Nel tempo dell’Improvvisa, XIII
      4. La commedia popolare realistica, XXII
      5. Il clima del San Carlino fino a Petito, XXVIII
      6. Pulcinella e Sciosciammocca, XXXVIII
      7. Il teatro napoletano moderno, XLVI
      8. Dal caffè-concerto a Viviani, LV
      9. Eduardo De Filippo, LXVII
    • PIETRO ANTONIO CARACCIOLO: La farsa de lo cito
    • VINCENZO BRACA: Farsa cavaiola della scola
    • PIETRO TRINCHERA: La monaca fauza (3 atti)
    • IGNOTO: La canzone di Zeza
    • GENNARO DAVINO: Annella, tavernara a Portacapuana (3 atti)
    • FRANCESCO CERLONE, scene da:
      • L’osteria di Marechiaro
      • La Cloinda
      • La filosofante riconosciuta
    • FILIPPO CAMMARANO, scene da: Li pitture de Varia catalana
    • PASQUALE ALTAVILLA, Scene da:
      • Uno stratagemma comico
      • No cammarino de na primma donna tragica
    • ANTONIO PETITO: La palumella (3 atti)
    • EDOARDO SCARPETTA, un atto di: Miseria e nobiltà
  • VOLUME II
    • SALVATORE DI GIACOMO:
      • Mese mariano (I atto)
      • scene di: San Fvancesco
    • DIEGO PETRICCIONE, Scene di: O quatto ‘e maggio…
    • ROCCO GALDIERI, Scene di: E ccose ‘e Dio
    • ANIELLO COSTAGLIOLA e SALVATORE CHIURAZZI: ‘O cumitato (3 atti)
    • LIBERO BOVIO: Scene di:
      • So’ ddiece anne
      • Vicenzella
      • Spirto gentil
    • ERNESTO MUROLO: Signorine (I atto)
    • PAOLA RICCORA, scene di: Sarà stato Giovannino
    • RAFFAELE VIVIANI:
      • Tuledo ‘e notte (I atto)
      • ‘O fatto e cronaca (3 atti)
      • La musica dei ciechi (I atto)
    • EDUARDO DE FILIPPO:
      • Natale in casa Cupiello (3 atti)
      • scene di:
        • Napoli milionaria
        • Filumena Marturano
        • Questi fantasmi
        • La paura numnero uno
Note bibliografiche

Pregevole Prima Edizione di Guanda del 1957, a copertina rigida in tela verde scuro, con titoli e fregi dorati al piatto e al dorso; dotata di sovracoperte semi-lucide illustrate a colori; rilegata a filo, stampata su carta opaca di buona qualità e con buone marginature al testo; volumi protetti da un cofanetto rigido editoriale in tela con applicazioni illustrate alle fiancate.

Stato di conservazione

Più che Buono [a livello strutturale i libri sono in ottimo stato e non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure gravi che vadano evidenziate; legature snodate e resistenti; copertine pressoché intette, con pochi segni del tempo; sovracoperte complete, senza rotture, con minimi segni di vissuto ai bordi e tenui impolverature diffuse ai piatti; ingiallimento delle pagine abbastanza contenuto e nella norma per l’età e l’edizione; coste non molto impolverate; cofanetto in stato decosoroso, con abrasioni marginali, polvere diffusa alle fiancate e alcuni cedimenti/sbrecciature messi in sicurezza con nastro adesivo trasparente ultrasottile].

Informazioni aggiuntive

Peso 1.47 kg
Dimensioni 15.3 × 23.2 × 5.6 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Parma

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Condition Good
Notes A livello strutturale i libri sono in ottimo stato e non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure gravi che vadano evidenziate; legature snodate e resistenti; copertine pressoché intette, con pochi segni del tempo; sovracoperte complete, senza rotture, con minimi segni di vissuto ai bordi e tenui impolverature diffuse ai piatti; ingiallimento delle pagine abbastanza contenuto e nella norma per l'età e l'edizione; coste non molto impolverate; cofanetto in stato decosoroso, con abrasioni marginali, polvere diffusa alle fiancate e alcuni cedimenti/sbrecciature messi in sicurezza con nastro adesivo trasparente ultrasottile.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Giulio Trevisani (a cura di), Teatro napoletano [dalle origini a Eduardo De Filippo], Ed. Guanda, 1957”