Guido Bezzola, Giulia Manzoni Beccaria, Ed. Rusconi, 1985

23,00 [22,12 + I.V.A.]

Un ritratto di donna, quello di Giulia Manzoni Beccaria, che Guido Bezzola ha ricostruito attraverso un attento lavoro di ricerca e documentazione, con rigore storico…

Availability: Disponibile Categorie: ,
Visualizza carrello

Descrizione

Edizione e Anno Rusconi, Milano, 1985 Illustrazioni Fotografie in B/N e a colori
N. Volumi 1 N. Pagine 269
Dimensioni 14 x 21,8 x 2,9 cm. Peso (senza imballo) 0,61 kg.
Descrizione

G

iulia Beccaria (1762-1841) non fu soltanto la madre di Alessandro Manzoni: fu soprattutto una donna eccezionale, che seppe vivere la propria vita, pagando di persona il coraggio delle scelte. Figlia di Cesare Beccaria – il fondatore della criminologia moderna – Giulia esercitò su quanti la conobbero un fascino incancellabile ed enigmatico, che fece di lei una protagonista fra i protagonisti della vita intellettuale del suo tempo, in Italia come in Francia.

Dotata di un’intelligenza acutissima e d’una grande profondità di sentimenti, ebbe un’esistenza tumultuosa. Rimasta presto orfana di madre, fu trascurata dal padre che la chiuse in un collegio, dal quale uscì solo a diciotto anni per entrare nel bel mondo milanese, dove seppe immediatamente brillare.

A suo agio nei salotti e nei boudoirs, intrecciò una relazione appassionata con Giovanni Verri, che non lasciò neppure dopo aver sposato Pietro Manzoni, impostole dal padre. Il matrimonio si rivelò ben presto un fallimento: e Giulia, decisa ad affermare la propria indipendenza nonostante la nascita di Alessandro (sulla cui parternità sussisteranno sempre gravi dubbi), ottenne la separazione legale, lasciò il vecchio amante e diventò la compagna del nobile e ricchissimo Carlo Imbonati.

Da Milano a Parigi e poi, alla morte dell’Imbonati, l’incontro col figlio da tanto tempo dimenticato, la conversione, la metamortosi da dama a matrona al centro d’una grande famiglia dominata dal genio di Alessandro, fino agli ultimi anni, segnati da troppi lutti e dai dissapori con la seconda nuora. Un ritratto di donna, un quadro vasto e articolato di un’epoca illuminata dall’astro napoleonico prima e dalla nascita dei primi fermenti patriottici poi, che Guido Bezzola ha ricostruito attraverso un attento lavoro di ricerca e documentazione, con rigore storico, ma anche con aftetto e umanità per una donna che seppe essere sé stessa fino in fondo.

Note bibliografiche

Prima Edizione del 1985 della celebre Collana Le Vite, a copertina rigida in tela rossa, con titoli in nero al dorso; rilegata a filo; stampata su carta opaca di buona grammatura; dotata di sovracoperta fotografia lucida a colori; arricchita da un repertorio di fotografie in B/N e a colori f.t.

Stato di conservazione

Come Nuovo [a livello strutturale non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e resistente; copertine rigide pressoché intatte e con pochissimi segni del tempo; sovracoperta in ottimo stato, con minimi segni di vissuto e leggere opacità da sfregamento ai piatti; coste poco impolverate (ma con alcune fioriture superficiali al lato superiore); ingiallimento delle pagine molto ridotto e nella norma per il materiale e l’età].

Informazioni aggiuntive

Peso 0,61 kg
Dimensioni 14 × 21,8 × 2,9 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Illustrazioni

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Condition n/a
Notes A livello strutturale non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e resistente; copertine rigide pressoché intatte e con pochissimi segni del tempo; sovracoperta in ottimo stato, con minimi segni di vissuto e leggere opacità da sfregamento ai piatti; coste poco impolverate (ma con alcune fioriture superficiali al lato superiore); ingiallimento delle pagine molto ridotto e nella norma per il materiale e l'età.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Guido Bezzola, Giulia Manzoni Beccaria, Ed. Rusconi, 1985”