Konrad Lorenz, Il declino dell’Uomo, Ed. Mondadori, 1984

10,50 [10,10 + I.V.A.]

Il ricorso alla biologia, all’antropologia, all’evoluzionismo e alla filosofia rendono Il declino dell’Uomo di Konrad Lorenz un magnifico e profetico ritratto del nostro tempo…

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: ,
Visualizza carrello

Descrizione

Edizione e Anno Arnoldo Mondadori, Milano, 1984 Collana
Traduzione
Saggi
Andrea Casalegno
N. Volumi 1 N. Pagine 241
Dimensioni 13,5 x 20,5 x 2 cm. Peso (senza imballo) 0,40 kg.
Descrizione

Il declino dell’Uomo“, scritto nel 1983, è l’opera di Lorenz maggiormente incentrata sulle problematiche del nostro tempo. Profetica e cupa, conferma il suo peculiare status di scienziato “antimoderno”, data la lucidità e la ferocia con cui in questo volume attacca i capisaldi della modernità: la tecnica e la cultura tecnocratica e lo scientismo, identificati da Lorenz come i “mali” che rischiano di condurre l’umanità verso il baratro.

La polemica dello scrittore e scienziato tedesco è esplicita e investe mentalità diffuse: l’egemonia culturale dello scientismo, il dominio della monocultura tecnocratica ovunque identica e spersonalizzante, la concentrazione del potere nelle mani di pochi grandi gruppi industriali, il dominio della pubblicità e le sue conseguenze sulla società e la democrazia. Secondo Lorenz l’uomo non è solo esposto ai rischi che nascono dalle armi che possiede, o dall’inquinamento e dalla distruzione del proprio ambiente.

È infatti in atto una malattia più insidiosa che lo minaccia: il declino delle sue qualità più specificamente umane. Il ricorso alla biologia, all’antropologia, all’evoluzionismo e alla filosofia rendono “Il declino dell’Uomo” un magnifico e profetico ritratto del nostro tempo, dove si cerca di rintracciare le cause profonde della malattia che affligge l’umanità, e al contempo i possibili rimedi. La voce di Lorenz si fa forte e chiara, confermandosi con Il declino dell’uomo come una delle più autorevoli e brillanti della nostra epoca.

Note bibliografiche

Seconda Edizione del 1985, a copertina morbida, con titoli al piatto e al dorso.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure particolari che vadano evidenziate; legatura robusta e compatta; ingiallimento delle pagine e delle coste presente ma nella norma e non grave; copertine ancora nette e con bordi e spigoli vivi; un po’ di polvere alle superfici esterne; piccolissime consunzioni ai bordi, soprattutto nella colorazione, trascurabili].

Informazioni aggiuntive

Peso 0,40 kg
Dimensioni 13,5 × 20,5 × 2 cm
Autore/i

Konrad Lorenz

Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Condition Very Good
Notes Non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure particolari che vadano evidenziate; legatura robusta e compatta; ingiallimento delle pagine e delle coste presente ma nella norma e non grave; copertine ancora nette e con bordi e spigoli vivi; un po' di polvere alle superfici esterne; piccolissime consunzioni ai bordi, soprattutto nella colorazione, trascurabili.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Konrad Lorenz, Il declino dell’Uomo, Ed. Mondadori, 1984”