Marco Mattei (a cura di), La città antica. Memoria e progetto, Ed. Electa, 1990

20,00 [19,23 + I.V.A.]

Progetti e interventi dell’Assessorato al Centro Storico di Prato per il recupero del centro storico e per la riqualificazione urbanistica della città

Availability: Disponibile Categorie: ,
Visualizza carrello

Descrizione

Edizione Electa, Milano, 1990 Illustrazioni Fotografie e disegni in B/N e a colori
N. Volumi 1 N. Pagine 123
Dimensioni 22 x 23,8 x 1,2 cm. Peso 0,59 kg.
Descrizione

N

ell’introdurre il presente volume, che illustra i progetti e gli interventi promossi dall’Assessorato al Centro Storico di Prato, vorrei esporre alcuni dei più significativi indirizzi di programma individuati dall’Amministrazione Comunale per il recupero del centro storico di Prato e, più in generale, per la riqualificazione urbanistica della città.

Le problematiche inerenti al recupero della città antica mi pare indichino come obiettivo primario la ridefinizione del ruolo storico della città, dei suoi molteplici connotati e delle sue specifiche valenze. Nella realtà di Prato, nell’attuale fase economica e sociale, ciò significa ridefinire il suo ruolo e il suo assetto complessivo, da quello produttivo a quello fisico.

Il centro storico di Prato diventa, in tale quadro, il punto nodale della politica urbanistica dell’Amministrazione Comunale, non solo per quello che il centro rappresenta per i cittadini di Prato in termini di identificazione collettiva, di immagine e memoria delle proprie radici, ma anche perché in esso si rispecchiano le contraddizioni di uno sviluppo spesso tumultuoso e disordinato.

Ormai da tempo il modello di sviluppo economico e sociale dell’area tessile è stato oggetto di un serio ripensamento critico. Oggi è in atto una inevitabile riflessione sul ruolo delle attrezzature urbane dell’area e su quella che fra esse è sicuramente la più ricca di significati e di rapporti con l’insieme del territorio, il centro storico. Il dibattito che si è aperto fra le varie associazioni economiche, culturali e politiche consente già di definire il ruolo della città antica, la configurazione fisica delle sue strade e delle sue piazze, dei suoi edifici e consente inoltre di individuare i bisogni ed i desideri di quelle persone che nel centro storico vivono e lavorano.

Vi è infatti un generale consenso sul ruolo della città antica come “centro civile” e come luogo
di incontro e di identificazione urbana per tutti i cittadini. In tale senso assumono una particolare importanza quelle attività che valorizzano il ruolo urbano del centro storico. Infatti, il recupero della città non può prescindere dal recupero delle attività a carattere residenziale, commerciale ed artigianale e di quelle legate al tempo libero e alla cultura.

L’Amministrazione Culturale, al fine di conseguire validi risultati sul piano operativo, ha individuato ed attivato politiche articolate nei seguenti campi tematici:

  • conservazione e riuso del tessuto urbano antico (restauro o ristrutturazione di singoli manufatti, edifici o isolati del centro storico ed interventi di arredo urbano);
  • ripristino e riorganizzazione della rete infrastrutturale (strade, acque, luce, gas, fogne, telefono);
  • accessibilità del nucleo antico, riassetto del traffico meccanizzato, dei parcheggi, delle zone pedonali o a traffico limitato e dei trasporti pubblici;
  • riorganizzazione e potenziamento delle attrezzature urbane (sistema museale, verde pubblico, uffici comunali, scuole e servizi sanitari);
  • incentivazioni a carattere fi nanziario e di altro tipo per incrementare la residenza nel centro storico e le attività commerciali, artigianali e di servizio…

[Fabrizio Mattei, Assessore al Centro Storico]

 

Indice:

  • La città antica, memoria e progetto, di Marco Mattei
  • Dalle antiche mura ai palazzi. Progetti e realizzazioni dell’Ufficio Centro Storico, di Massimo Carmassi e Luciano Catarzi
  • La città rappresentata. Un metodo di rilievo del centro storico, di Antonio Borri e Ugo Saccardi
  • Le strade e le piazze della città antica, di Silvestro Bardazzi, Eugenio Castellani, Marco Meozzi, Adolfo Natalini, Paolo Paoletti, Alberto Primi e Cristiano Toraldo di Francia
  • Il Museo Civico. Progetto di Gae Aulenti, di Gae Aulenti, Bianca e Carlo Ballestrero, Maria Pia Mannini e Alessandro Pasquini
  • Il Museo del Tessuto. Progetto di Marco Mattei, di Francesco Dal Co e Marco Mattei
Note bibliografiche

Prima Edizione del 1990, a copertina morbida opaca illustrata con titoli al piatto e al dorso; rilegata a filo; stampata su carta semi-lucida con layout del testo su 3 colonne; corredata da fotografie e disegni in B/N e a colori.

Stato di conservazione

Come Nuovo [il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e resistente; copertine morbide in ottime condizioni, con minimi segni di vissuto ai bordi ed una piccola zona impolverata al piatto posteriore; coste abbastanza luminose; ingiallimento delle pagine molto contenuto e concentrato ai margini]

Informazioni aggiuntive

Peso 0.59 kg
Dimensioni 22 × 23.8 × 1.2 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Illustrazioni

Genere

Colore principale

Lingua

Condition n/a
Notes Il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e resistente; copertine morbide in ottime condizioni, con minimi segni di vissuto ai bordi ed una piccola zona impolverata al piatto posteriore; coste abbastanza luminose; ingiallimento delle pagine molto contenuto e concentrato ai margini.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Marco Mattei (a cura di), La città antica. Memoria e progetto, Ed. Electa, 1990”