Piero Pieri, Storia militare del Risorgimento, Ed. Einaudi, 1979

Piero Pieri, Storia militare del Risorgimento, Ed. Einaudi, 1979

43,40 [41,73 + I.V.A.]

In stock

43,40 [41,73 + I.V.A.]

Un’opera organica ed esauriente intorno alle vicende militari che condussero l’Italia all’Unificazione Nazionale

Availability: Disponibile Categorie: ,

Descrizione

Edizione Einaudi, Torino, 1979 Collana Biblioteca di Cultura Storica, #71
N. Volumi 1 N. Pagine 883
Dimensioni 16 x 21,5 x 6 cm. Peso 1,36 kg.
Descrizione

D

a tempo era sentita, nell’ambito dei più recenti studi sul nostro Risorgimento, l’esigenza di un’opera organica ed esauriente intorno alle vicende militari che condussero l’Italia all’unificazione nazionale. Si è assunto il compito di colmare questa lacuna della moderna storiografia risorgimentale il nostro maggiore studioso di storia militare, Piero Pieri, autore già di numerosi e apprezzati studi sulle campagne del Risorgimento e sui nostri teorici della guerra e della rivoluzione: ed il risultato delle sue approfondite ed estese ricerche è questo volume che costituisce un’esposizione critica della condotta di guerra e delle lotte insurrezionali, viste nel quadro dell’ambiente economico-sociale e politico e in rapporto diretto allo svolgimento del pensiero militare italiano.

Il moto di liberazione italiano che prende il nome di Risorgimento, portò infatti al compimento dell’unità italiana attraverso una serie di cospirazioni, d’insurrezioni e di guerre. Questa attività militare fu accompagnata e seguita da un movimento di pensiero e da una letteratura di carattere politico veramente notevole; non solo, ma anche da una trattazione teorica di carattere militare nel più ampio senso, volta cioè a studiare le caratteristiche e le esigenze della guerra regolare, e in particolare il problema d’utilizzare le grandi forze vive della nazione sia con gli eserciti di riservisti, sia con l’apporto delle guardie nazionali, sia infine con la grande insurrezione popolare e la guerra di bande.

«Guerra e insurrezione sono, infatti, – osserva l’autore, – la manifestazione di forza attraverso la quale si attuano spesso le maggiori conquiste della civiltà; esse vanno considerate come il portato d’energie spirituali e l’affermazione di necessità politiche e sociali. La guerra infatti non è soltanto la politica continuata con altri mezzi, vale a dire la politica estera che sostituisce all’azione diplomatica la più rude azione degli eserciti; ma l’espressione, quanto più volge verso la sua naturale forma, dello sforzo di tutto il paese, d’ogni sua attività convogliata verso un’unica meta.

E la storia militare affonda le sue radici nella struttura economica, sociale e politica di uno Stato, ed è un utile e necessario completamento alla storia politica. Milizia e guerra non sono però un semplice portato dell’economia, né il loro studio una branca della sociologia o della politica: economia, politica e guerra sono simultanee manifestazioni di un unico piú profondo processo».

Note bibliografiche

Ristampa della Terza Edizione pubblicata nel 1970, a copertina rigida in tela verde scuro, con titoli in bianco al dorso; dotata di sovracoperta lucida illustrata in B/N; rilegata a filo; stampata su carta opaca di buona qualità, con buone marginature al testo; arricchita da mappe in B/N, anche su foglio pieghevole.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura snodata e robusta; copertine rigide quasi intatte; sovracoperta in ottimo stato, con minimi segni di vissuto ai bordi e alcune opacità da sfregamento ai piatti (alcune crepe marginali sono state rinforzate con nastro adesivo trasparente ultrasottile); coste poco impolverate]

Informazioni aggiuntive

Peso 1,36 kg
Dimensioni 16 × 21,5 × 6 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Torino

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Genere

Soggetto

Colore principale

,

Lingua

Condition Very Good
Notes Il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura snodata e robusta; copertine rigide quasi intatte; sovracoperta in ottimo stato, con minimi segni di vissuto ai bordi e alcune opacità da sfregamento ai piatti (alcune crepe marginali sono state rinforzate con nastro adesivo trasparente ultrasottile); coste poco impolverate.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Piero Pieri, Storia militare del Risorgimento, Ed. Einaudi, 1979”