Eugenio Riccòmini, L’arte a Bologna. Dalle origini ai giorni nostri, Ed. Industrie Grafiche Galeati, 2003

Eugenio Riccòmini, L’arte a Bologna. Dalle origini ai giorni nostri, Ed. Industrie Grafiche Galeati, 2003

38,00 [36,54 + I.V.A.]

In stock

38,00 [36,54 + I.V.A.]

Un libro che narra in forma semplice lo svolgimento della vicenda artistica nel territorio bolognese, dalle sue prime origini ai giorni nostri…

Descrizione

Edizione Industrie Grafiche Galeati per Editoriale s.r.l. / “Il Domani” di Bologna, Bologna, 2003 Illustrazioni Fotografie in B/N e a colori
N. Volumi 1 N. Pagine 359
Dimensioni 21 x 29,5 x 2,2 cm. Peso 1,60 kg.
Descrizione

Q

uest’opera intende narrare ed illustrare, in forma semplice e in linguaggio di agevole lettura, lo svolgimento della vicenda artistica nel territorio bolognese, dalle sue prime origini ai giorni nostri. Al suo centro, ed occupandone ovviamente lo spazio più esteso, staranno i secoli (dall’età gotica a quella napoleonica) in cui la produzione artistica ha assunto connotati specifici, peculiari e immediatamente riconoscibili. Si tratta, cioè, del tempo in cui si delinea ciò che comunemente si chiama «scuola bolognese», perfino nelle etichette in uso nei musei.

Com’è noto, il momento culminante della scuola bolognese coincide con i tempi dell’Accademia dei Carracci, e si prolunga secondo modi ben identificabili lungo tutta l’età barocca, fino all’avvento del gusto neoclassico. Per questo motivo i fascicoli dedicati a quel periodo risulteranno più corposi e più dettagliatamente illustrati.

Il disegno complessivo, tuttavia, vuole dar conto di ogni epoca d’arte e di storia della città. E quindi i fascicoli iniziali illustreranno opere d’arte, d’artigianato e di edilizia qui prodotte, o qui importate, quando Bologna ancora non aveva assunto alcun ruolo di città caposcuola, dotata di caratteri tipici e di autonomo linguaggio artistico. Si parlerà, quindi, degli insediamenti villanoviani, etruschi, celtici; e poi della Bononia romana; e dei secoli più oscuri della storia cittadina, prima della costituzione dell’autorità comunale e della formazione dello Studio universitario. E si parlerà, in conclusione, del gusto affermatosi nei tempi dell’impatto con la civiltà moderna e industriale: fino a Morandi, alla pittura informale, all’edificazione delle nuove periferie.

Si tenterà, trattando una così vasta e articolata materia, di segmentarla in episodi che abbiano coerenza storica e stilistica; in modo tale che ciascun capitolo costituisca una narrazione in sé conclusa, e leggibile anche separatamente dallo sviluppo dell’intera plurisecolare vicenda.

Una cura del tutto particolare verrà ovviamente affidata alla scelta e alla qualità delle illustrazioni; il linguaggio delle opere, insomma, sarà il solo e vero protagonista dell’opera, mai sopraffatto dall’uso della parola, che dovrà limitarsi alla necessaria funzione di commento e di suggeritore del contesto storico e sociale nel quale l’opera d’arte si manifesta.

[Eugenio Riccòmini]

 

Indice:

  • Presentazione
  • Gli albori
    • La civiltà villanoviana
    • Bologna etrusca
  • L’età romana e i tempi oscuri
    • Bononia romana
    • L’alto medioevo – Sintomi di risveglio
  • Il Duecento – Prima parte
    • Una nuova alba
    • La scultura: dal romanico a Nicola Pisano
  • Il Duecento – Seconda parte
    • La pittura tra Oriente e Occidente
    • La città dei libri
  • Il Trecento – Prima parte
    • La formazione della scuola bolognese
    • Affreschi e polittici
  • Il Trecento – Seconda parte
    • Vitale da Bologna e i suoi seguaci
    • La fabbrica di San Petronio
  • Il Quattrocento – Prima parte
    • Gli artisti di San Petronio
    • Jacopo della Quercia e la Porta Magna
  • Il Quattrocento – Seconda parte
    • Il tempo dei Bentivoglio
    • Nicolaus de Apulia: un altro Rinascimento
  • Il Cinquecento – Prima parte
    • L’espansione pontificia
    • Le due anime di Bologna
  • Il Cinquecento – Seconda parte
    • Il Parmigianino a Bologna
    • Nicolò dell’Abate, il Tibaldi e la Maniera
  • Il Cinquecento – Terza parte
    • Il tempo dei Carracci
  • Il Seicento – Prima parte
    • Ludovico Carracci e i suoi
    • Guido Reni: una cristiana bellezza
  • Il Seicento – Seconda parte
    • Luci ed ombre nel Guercino
    • L’ultimo Guido
  • Il Seicento – Terza parte
    • Seguaci di Guido
    • Le quadrature
  • Il Seicento – Quarta parte
    • Tentazioni barocche
    • Fine secolo: estro e languore
  • Il Settecento – Prima parte
    • Crespi e Creti: opposti pensieri
  • Il Settecento – Seconda parte
    • Il fascino del vero
    • Architetture vere e finte
  • Il Settecento – Terza parte
    • Il barocchetto bolognese
    • Luoghi d’Arcadia
  • Il Settecento – Quarta parte
    • Il gusto all’antica
    • I due Gandolfi: ultimi fuochi d’artificio
  • L’Ottocento
    • Le belle stanze dipinte
    • Dal bello al vero
  • Il Novecento
    • Antico e moderno: incertezze e contrasti
    • Morandi: un’antica modernità
  • Apparati
  • Bibliografia
  • Indice dei nomi
  • Indice dei luoghi
  • Fonti delle illustrazioni
Note bibliografiche

Prima edizione del 2003, derivata da una versione a fascicoli allegato al quotidiano “Il Domani” di Bologna; a copertina morbida con alette lucida fotografica con titolazioni in bianco al piatto e  al dorso; rilegata a filo; stampata su carta semi-lucida di buona qualità con ampie marginature ai paragrafi; ricca di un vasto repertorio di fotografie in B/N e a colori.

Non molto comune.

Stato di conservazione

Come Nuovo [il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e robusta; copertine morbide in ottime condizioni, con minimi segni di vissuto ai bordi e qualche opacità da sfregamento ai piatti; coste abbastanza luminose; ingiallimento delle pagine ridottissimo e nella norma per il materiale e l’età]

Informazioni aggiuntive

Peso 1,60 kg
Dimensioni 21 × 29,5 × 2,2 cm
Luogo di pubblicazione

Bologna

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Illustrazioni

Formato

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Condition n/a
Notes Il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e robusta; copertine morbide in ottime condizioni, con minimi segni di vissuto ai bordi e qualche opacità da sfregamento ai piatti; coste abbastanza luminose; ingiallimento delle pagine ridottissimo e nella norma per il materiale e l'età.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Eugenio Riccòmini, L’arte a Bologna. Dalle origini ai giorni nostri, Ed. Industrie Grafiche Galeati, 2003”